mercoledì 11 agosto 2010

Sono dalla parte di Giuda.


A volte sono dalla parte dell'Iscariota.

E' lui il vero agnello di Dio.
Deve rinnegare il suo Signore perché tutto si compia. Perché si compia un processo di redenzione. E' Giuda il nodo della vicenda.
Lo strumento della redenzione.
E poi finisce suicida dopo aver intascato i suoi trenta denari.
Giuda. Un personaggio tragico e umano.
Sto dalla parte di Giuda. Almeno oggi.

Nessun commento:

Posta un commento